A cosa serve l’Olio di CBD?

cos'è e a cosa serve il CBD

Assistiamo, ogni giorno di più, al crescente aumento di interesse a proposito dell’utilizzo dell’olio di cannabis o CBD Oil, grazie soprattutto alle testimonianze dei suoi innumerevoli effetti benefici sul corpo.

L’olio di CBD può infatti avere diversi tipi di applicazioni: dall’ambito medico-terapeutico fino anche al cosmetico.

In questo articolo andremo a vedere insieme a che cosa serve l’olio di cannabis e quali sono gli ambiti nei quali viene maggiormente utilizzato, fornendo anche qualche consiglio relativamente al suo uso.

Curioso? Allora continua la lettura!

CBD Farmacia San Carlo benefici

Quali sono gli usi principali dell’olio di cannabis?

L’olio di cannabis è in grado di apportare diversi benefici all’organismo, sia dal punto di vista fisico che psichico, grazie alle sue diverse applicazioni.

L’olio di cannabis in ambito medico terapeutico

Per quanto concerne l’ambito medico terapeutico, l’utilizzo dell’olio di cannabis può essere utilizzato:

  • come antinfiammatorio e antidolorifico: per alleviare, ad esempio, i dolori di malattie croniche. I cannabinoidi risultano davvero efficaci nella riduzione del dolore, in quanto inibiscono la trasmissione neuronale.
    In modo particolare, nelle malattie croniche o nelle infiammazioni derivanti da trattamenti oncologici, quali chemioterapia o radioterapia, possono attenuare il dolore e la nausea in modo significativo;
  • per gestire meglio attacchi di panico o disturbi ossessivo compulsivi;
  • come immuno-modulatore: esiste una connessione tra il Sistema Endocannabinoide (SEC) e il Sistema Immunitario in quanto il SEC influenza la funzione delle cellule immunitarie. Per questo motivo il CBD è spesso utilizzato nel trattare malattie di carattere auto-immune per regolare la risposta immunitaria.
  • per prevenire malattie cardiovascolari: l’olio di cannabis può essere utilizzato come agente di prevenzione in patologie cardiache quali, ipertensione, malattie cardiache coronariche, ictus, aterosclerosi e infarti. Rilassando e dilatando i vasi sanguigni è in grado di ridurre la pressione.

L’olio di cannabis per i disturbi del sonno

L’olio di cannabis o CBD oil serve ad aiutare a controllare i disturbi del sonno e dell’umore: gli effetti calmanti dell’olio aiutano a migliorare sensibilmente la qualità del sonno, alleviando disturbi da ansia e irrequietezza, prolungando il tempo totale di sonno e di riducendo il tempo necessario per addormentarsi. Il CBD svolge anche una azione mio-rilassante che permette al corpo di rilassarsi rilasciando tensione accumulata. Questo permette al corpo di rigenerarsi al meglio durante le ore di riposo

L’olio di cannabis contro stress e ansia

L’olio di cannabis è impiegato molto anche per alleviare stati di stress e ansia: i cannabinoidi infatti, sono in grado di ridurre gli stati di stress, inducendo calma, grazie alla stimolazione di specifici recettori presenti nel sistema nervoso centrale e in quello immunitario. Sono spesso impiegati per regolare disturbi dell’umore e di carattere ossessivo compulsivo.

L’olio di cannabis per i disturbi alimentari

A differenza del THC che viene utilizzato per stimolare l’appetito, e dunque risulta efficace per recuperare peso a seguito di patologie o di infortuni; il CBD è invece utilizzato in caso di disturbi alimentari in quanto agendo sul Sistema Endocannabinoide regola la funzione di appetito riducendo stati di ansia e stress che sfociano spesso in fame nervosa o emotiva. 

L’olio di cannabis per i problemi della pelle

Date le sue proprietà emollienti e lenitive l’olio di cannabis o CBD Oil può essere impiegato nella cura della pelle. In ambito cosmetico, l’olio di CBD, viene utilizzato per contrastare stati infiammatori della pelle, oltre che l’invecchiamento precoce dell’epidermide in quanto il CBD è un potente antiossidante naturale. Data anche la sua funzione anti seborroica può essere impiegato anche sulle pelli miste e grasse. L’olio di cannabis è efficace anche come trattamento di disturbi e patologie cutanee quali l’acne e la psoriasi. Infine può intervenire su cicatrici e scottature, con un’azione idratante, ammorbidente, rigenerante e lenitiva.

Leggi anche: “CBD e Olio di Cannabis: tutto quello che c’è da sapere” (CLICCA QUI)

Consigli sull’utilizzo dell’olio di cannabis

I benefici dell’utilizzo dell’olio di CBD sono il risultato di trattamenti costanti e reiterati nel tempo e non di singole e sporadiche assunzioni.

Quando si tratta di provare gli oli di CBD per la prima volta, è importante consultare il medico curante.

Indipendentemente dai motivi per cui lo si desidera assumere, l’olio di CBD potrebbe avere alcune interazioni farmacologiche che non si conoscono. 

I prodotti a base di olio di CBD sono disponibili in una vasta gamma di concentrazioni, alcuni infatti contengono quantità più elevate di cannabidiolo rispetto ad altri. 

Da anni, noi della Farmacia San Carlo, studiamo e utilizziamo questo farmaco per dare una ulteriore possibilità terapeutica a medici e pazienti.

Il nostro obiettivo è quello di realizzare prodotti qualitativamente superiori e di formare ed informare la comunità di questa ulteriore possibilità terapeutica.

Per avere più informazioni riguardo il CBD e la differenza tra CBD su prescrizione medica o uso esterno non esitare a contattarci!!

CBD e Olio di Cannabis: tutto quello che c’è da sapere

Se per la prima volta ti stai approcciando all’olio di cannabis e all’Olio di CBD allora questo articolo leggilo tutto perchè risponderà alle seguenti domande:

Che cosa è l’olio di Cannabis?

L’olio di Cannabis detto olio di CBD o CBD Oil è un prodotto naturale che presenta effetti collaterali minimi, per non dire nulli, in letteratura scientifica. La medicina lo utilizza per favorire il rilassamento, contrastare l’artrosi, alleviare i dolori, velocizzare il recupero fisico, curare i problemi della pelle, combattere ansia, stress ecc.

Noi di Farmacia San Carlo trattiamo l’Olio di Cannabis nel nostro laboratorio e quindi conosciamo ormai da anni la materia prima, oltre che i benefici e le proprietà di questo prodotto.

A che cosa serve l’olio di Cannabis?

Secondo sempre più studi scientifici e ricerche, si è scoperto che l’olio di Cannabis può essere impiegato per moltissimi utilizzi.

Questo prodotto naturale ha grandi proprietà analgesiche, ovvero è in grado di ridurre la percezione del dolore.
L’olio di Cannabis è anche un antinfiammatorio, utilizzabile per esempio per contrastare le malattie croniche.
Anche gli stati di ansia e lo stress possono essere efficacemente trattati con l’olio CBD, che è in grado di favorire il rilassamento fisico e mentale, nonché migliorare l’umore.

Grazie alla sua composizione, l’olio di Cannabis ha anche proprietà antiossidanti, idonee a rallentare l’ossidazione ovvero il naturale processo d’invecchiamento del nostro corpo.  Il trattamento con il CBD Oil permette infine di contrastare alcuni disturbi della pelle come per esempio psoriasi o dermatite, di sostenere le difese dell’organismo, di calmare l’asma e di rendere più equilibrato il ciclo sonno-veglia.

Olio di Cannabis. Tutte le sue caratteristiche.

L’olio di cannabis, contenente appunto CBD, è un olio che deriva direttamente dalle parti della pianta di cannabis.

Il cannabidiolo è uno degli oltre cento cannabinoidi presenti all’interno della pianta.  Se fino a pochi anni fa era il THC il composto ad essere maggiormente conosciuto, ora è decisamente passato alla ribalta il CBD grazie alle sue numerose proprietà benefiche.
D’altronde, CBD e THC presentano sotto molti aspetti caratteristiche simili ma con benefici differenti, e sopratutto il CBD non è psicoattivo.

Questa sua particolarità permette di trattare numerosi disturbi e malattie senza il rischio di incorrere in spiacevoli effetti collaterali.

Il CBD ha innumerevoli proprietà tra cui antidolorifica, antinfiammatoria, antiemetica, anticonvulsivante, antiossidante, neuroprotettiva, lenitiva, emolliente, è efficace contro l’insonnia, la nausea, il vomito, l’ansia, lo stress, la depressione e alcune ricerche stanno indagando sulla sua efficace anche nella cura del cancro.

Non essendo psicoattivo, l’olio di CBD può essere acquistato in totale sicurezza tramite ricetta medica, oppure senza ricetta come uso esterno. I livelli di THC in esso contenuti sono molto bassi e nettamente sotto i limiti imposti dalla legge, comunque insufficienti per procurare un effetto psicotropo.

La ricerca scientifica ha addirittura provato che il CBD è in grado di contrastare l’effetto psicoattivo del THC. Per questo viene infatti utilizzato anche nella cura delle dipendenze da altre sostanze.

Come viene prodotto l’Olio di Cannabis?

Il CBD sta riscuotendo molto successo per via delle potenziali applicazioni e le sue proprietà sono supportate da varie ricerche scientifiche. Diversi articoli illustrano i benefici dell’olio di CBD, ma molte persone si pongono una domanda: come viene fatto l’olio di CBD?

Tutto inizia con un’accurata coltivazione della canapa. I semi di canapa per uso medico/industriale vengono selezionati per il loro elevato contenuto di CBD e il basso dosaggio di THC.

Le parti della pianta utilizzate nel nostro CBD Oil vengono coltivate in Maremma (tra Toscana e Lazio) in un suolo fertile e ricco di micronutrienti; successivamente subiscono un’estrazione ad hoc senza l’utilizzo di alcun solvente, così da mantenere inalterato il profilo terpenico e le varie componenti come flavonoidi, acidi grassi, aminoacidi e clorofilla.

Secondo il fenomeno dell’Effetto Entourage, l’olio di Cannabis è più efficace quando tutte le sue componenti agiscono all’unisono, rispetto all’azione di una singola molecola chimica nella sua forma isolata. Tutte le componenti del nostro olio lavorano in sinergia massimizzandone gli effetti benefici.

Quali sono gli effetti dell’olio di Cannabis?

L’olio di Cannabis, in particolare il cannabidiolo (CBD) agisce sui recettori del sistema nervoso centrale e dell’apparato muscolare. Così facendo, è in grado di favorire un generale rilassamento in tutto il corpo. Oltre ad avere proprietà calmanti, l’olio di Cannabis ha effetti antidolorifici, antiossidanti e antinfiammatori.

Forse in pochi lo sanno: il CBD ha anche proprietà antipsicotiche e dunque può essere utilizzato nel trattamento di diverse condizioni psicopatologiche come, per esempio, schizofrenia e sindromi bipolari.

Da sottolineare poi il fatto che l’olio CBD non ha effetti psicoattivi e dunque non produce nessuna alterazione della percezione, come invece fanno le sostanze stupefacenti. Non è tossico e non dà dipendenzaSottolineiamo che è sempre opportuno consultare il proprio medico per individuare la migliore terapia e posologia in base alle proprie condizioni, ed evitare il fai da te.

Dove si compra l’olio di Cannabis?

Da quando si è iniziato a parlare delle proprietà terapeutiche di questa molecola, vi è stata un esplosione di prodotti sul mercato a base di CBD di dubbia qualità e provenienza.  Come accennato in precedenza, l’unico olio di CBD che si può assumere per via orale è quello con ricetta medica, tutti gli altri acquistati online o in negozio sono venduti come uso esterno o cosmetico. Proprio per questo motivo è facile imbattersi in prodotti di scarsissima qualità, in cui vi è nessuna garanzia per il consumatore sulla purezza, qualità e provenienza del CBD.

Per questo, consigliamo di acquistarlo in base alle proprie esigenze e sopratutto presso rivenditori o farmacie con laboratorio come la nostrache conoscano il prodotto e le normative vigenti.
Il nostro obiettivo è quello di realizzare prodotti personalizzati, qualitativamente superiori, unitamente alla nostra volontà di formare ed informare la comunità delle nuove possibilità terapeutica.

I nostri consulenti sono a disposizione per qualsiasi confronto.

Cosa vuol dire CBD Full Spectrum?

Ti abbiamo appena parlato dei diversi oli di CBD che esistono sul mercato e che prepariamo nel nostro laboratorio su ricetta, o vendiamo in farmacia.

Ma cosa significa CBD Full Spectrum? Il CBD Full Spectrum viene preparato tramite l’estrazione di tutte le sostanze presenti nelle varie parti della pianta di cannabis (per es. CBC, CBG, CBN e CBC, THC, flavonoidi e terpeni, etc.).

Si ritiene che queste sostanze agiscano insieme creando il cosiddetto “effetto entourage”, che provoca un risultato potenziato dall’azione sinergica dei vari elementi.

Se è vero che il CBD Full Spectrum contiene anche una piccola percentuale di THC (inferiore allo 0,2%) è altresì vero che si tratta di una quantità talmente bassa da non provocare effetti psicotropi percepibili.

Al contrario il THC, insieme alle altre sostanze della cannabis citate prima, potenzia gli effetti positivi del CBD.

 

Che differenza c’è tra CBD Full Spectrum e CBD Broad Spectrum?

L’olio CBD Full Spectrum contiene tutte le sostanze che vengono estratte dalla Cannabis: dai cannabinoidi, ai terpeni, dai flavonoidi agli acidi grassi, etc.

Il Full Spectrum contiene, dunque, anche il THC, seppur con un dosaggio estremamente basso, sempre inferiore ai limiti previsti per legge.

La preparazione dell’olio CBD Full Spectrum prevede che vengano estratte tutte le sostanze, che poi verranno diluite in diverse concentrazioni per realizzare il prodotto finito.

A detta di molti, questo metodo di preparazione, permette di ottenere un prodotto qualitativamente superiore, poiché l’insieme delle sostanze amplifica l’effetto benefico.

L’olio CBD Broad Spectrum, invece, viene prodotto senza il THC, che viene isolato ed eliminato durante la lavorazione.

Secondo alcune teorie una volta privato di THC, il CBD Oil perde un componente in grado di valorizzare tutte le altre sostanze presenti al suo interno.

Il risultato finale è un leggero depotenziamento dell’effetto complessivo dell’olio. E’ vero anche però che il nostro corpo è unico, e ognuno di noi reagisce in maniera differente alle diverse terapie.

Leggi anche: “CBD Isolato, ad Ampio Spettro o Spettro Completo – Cosa cambia?

Quali dosi fare per utilizzare l’olio di Cannabis?

L’assunzione di olio CBD o olio di Cannabis deve essere regolata secondo dosi predeterminate e suggerite da studi effettuati.

Il dosaggio di questa sostanza dipende dalle esigenze soggettive e, in particolare, dall’utilizzo che se ne fa (terapeutico o meno). Per questo il consulto con il medico e il monitoraggio della terapia è molto importante.

Oltre a questi aspetti va tenuta in considerazione la concentrazione di CBD presente nell’olio, solitamente espressa in percentuale.

Il CBD si è dimostrata in questi anni di studi e ricerca una molecola molto sicura, in quanto non esiste una dose massima o effetti collaterali che possano mettere a rischio la salute di chi lo assume.

Olio di Cannabis per animali

Anche i cani e i gatti possono beneficiare dell’olio di Cannabis.

Non molti sanno, infatti, che negli ultimi anni le terapie a base di cannabis hanno migliorato la qualità della vita di molti amici animali che fino a quel momento non riuscivano a trovare una soluzione alle loro condizioni di malessere, o erano distrutti dagli effetti collaterali che le terapie farmacologiche causavano.

Esattamente come per gli umani, il CBD ha effetti antidolorifici e antinfiammatori anche sugli animali. Si applica la stessa distinzione tra terapie a base di cannabinoidi con ricetta medica e Olio al CBD per uso esterno.

Infatti, l’olio di Cannabis può essere utilizzato per favorire il benessere di cani e gatti, mantenere la salute della loro pelle e del loro apparato cardiovascolare, nonché contrastare alcuni disturbi (come per esempio la dermatite).

Infine, questi animali possono godere degli effetti rilassanti del CBD, sia a livello fisico che psichico.

Per approfondire l’argomento leggi anche: “Olio CBD ad uso Veterinario”.

Le informazioni e i consigli contenuti in questa pagina sono bastati su ricerche scientifiche, ma non devono sostituire il parere del medico. Tutte le questioni relative a salute e benessere non andrebbero mai affrontate con la metodica del ‘fai da te’ ma discusse e sottoposte a supervisione medica. È comunque indice di saggezza informarsi e cercare soluzioni che rispettino i naturali processi del nostro corpo.

Per qualsiasi informazione e dubbio non esitare a contattarci!