La menopausa chirurgica è una condizione causata dall’ asportazione di entrambe le ovaie. Questa situazione causa nella donna notevoli ripercussioni: Fisiche, Mentali e Sessuali.

Con questo intervento chirurgico si genera nell’ organismo femminile uno squilibrio ormonale fortissimo; e questo va a colpire ogni singola cellula del corpo che prima funzionava anche grazie agli ormoni sessuali che ora mancano.

Quali ormoni vengono colpiti?

La risposta a questa domanda è : TUTTI! L’organismo non sarà più in grado di produrre: Progesterone, Estrogeni e in parte il Testosterone.

Cosa comporta questa condizione?

Questa condizione può comportare diverse problematiche tra cui:

  • Sfera sessuale: calo della libido e del desiderio sessuale, secchezza vaginale , difficoltà a raggiungere l’orgasmo;
  • Sfera psicologica-mentale: la mancanza di questi ormoni può causare stati di depressione, peggioramento della memoria, calo delle funzioni cognitive;
  • Sfera fisica: senso di fatica, perdita di elasticità della pelle, perdita di massa muscolare.
  • Il sistema osteo-articolare: indebolimento generale di ossa, articolazioni e cartilagini. Maggior incidenza di osteoporosi;
  • Il sistema cardio-circolatorio: le donne in questa condizione sono più esposte al rischio di infarto;
  • Apparato genito-urinario: ripercussioni che coinvolgono la vescica e l’ambiente vaginale.

E adesso cosa faccio?

Certo è una situazione molto difficile da vivere per una donna, ma si sa che le donne sono il sesso forte. Per cui la prima cosa davvero importante da fare è affrontare la situazione con calma, serenità al fianco dei propri cari e avvalendosi di specialisti.

Gli Ormoni Bio-Identici sono sicuramente una valida opzione per ritrovare quell’ equilibrio ormonale momentaneamente perso.

Come accedere ad una terapia a base di Ormoni Bio-Identici?

La prescrizione di questa terapia richiede, per tutti gli ormoni disponibili, una ricetta non ripetibile (ovvero da rinnovare volta per volta) redatta da un medico di qualsiasi specializzazione purché iscritto all’albo professionale.

Un’eccezione è rappresentata dal Testosterone che richiede una ricetta non ripetibile limitativa (ovvero redatta da un medico specialista (Ginecologo, Endocrinologo, Oncologo). In entrambi i casi le ricette hanno 30 giorni di validità escluso quello di emissione e sono valide per una sola erogazione.

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *