Lozenges sublinguali: un’innovativa via di somministrazione

blog

In commercio esistono diverse forme farmaceutiche che non sempre, però, si adattano alle esigenze del paziente. Nella nostra farmacia studiamo e sviluppiamo di continuo nuove forme farmaceutiche innovative, una di queste le Lozenges che sono ‘caramelle’ che permettono di assorbire al meglio i principi attivi della terapia.

Cosa sono e come funzionano le Lozenges?

Le Lozenges sono un’innovativa forma farmaceutica ad assorbimento sublinguale. Questa forma farmaceutica, oltre ad essere molto simile ad una caramella, risulta essere molto valida sopratutto grazie all’assenza di tutti gli eccipienti che sono normalmente contenuti nelle classiche compresse, come ad esempio il lattosio o il saccarosio. Inoltre sfruttando l’assorbimento sublinguale, si evita il metabolismo del fegato garantendo un assorbimento ottimale dei principi attivi.

Come assumono le Lozenges?

Come affermato prima, esistono diverse forme farmaceutiche e vie di somministrazione; le Lozenges, nello specifico, vengono somministrate attraverso un sistema sublinguale, che consiste nel posizionare il preparato sotto la lingua e aspettare che venga disciolto dopo poco tempo: è una forma di assunzione molto rapida e quindi molto più potente rispetto alla tradizionale compressa, in quanto permette al principio attivo di entrare in circolo più velocemente, massimizzandone la quantità assunta.

Per somministrare una Lozenges quindi, basta somministrare la ‘caramella’ direttamente sotto la lingua o tra i denti e le gengive, così da ottenere lo scioglimento e un rapido assorbimento dei principi attivi.

Così facendo il medicinale viene a contatto con la membrava mucosa e sciogliendosi sotto alla lingua, i principi attivi vengono assorbiti dalla zona densa di vasi sanguigni presente sotto la lingua, mettendo subito in circolo i principi attivi somministrati.

Quali vantaggi offrono le Lozenges sublinguali?

Tra i vantaggi offerti da questa innovativa forma farmaceutica troviamo la possibilità di essere assunta da pazienti affetti da diabete, da vegani o da soggetti intolleranti o allergici agli eccipienti normalmente utilizzati per lo sviluppo di medicinali, come il saccarosio o il lattosio.

Un altro vantaggio è che il medicinale evita completamente il metabolismo di primo passaggio operato dal fegato e quindi vengono assorbiti in maggior quantità.

Non meno importante, la possibilità di aromatizzare a piacimento il medicinale, rendendo la somministrazione / assunzione ancora più semplice e gradevole, soprattutto nei bambini.

Quali sono le migliori preparazioni per le lozenges?

Tutte le preparazioni che richiedono un assorbimento sublinguale sono indicate per questa forma farmaceutica. L’utilizzo di questa forma farmaceutica può essere applicata ad una grande quantità di principi attivi, come gli Ormoni Bioidentici (DHEA, Estrogeni, Progesterone, Testosterone, Prognegnolone), il CBD (Cannabidiolo), il Sildenafil o il Tadalafil e tanti altri.

Come vanno conservate le lozenges?

Per conservare le Lozenges non sono necessarie particolari precauzioni, ma è consigliato conservarle ad una temperatura non superiore ai 25°, preferibilmente in un ambiente fresco, asciutto e lontano da fonti di calore.

In evidenza
La tua iscrizione non può essere convalidata.
La tua iscrizione è avvenuta correttamente.

Iscriviti alla newsletter

Ricevi informazioni esclusive sul mondo della salute personalizzata.

Articoli correlati

blog

Cannabinoidi: come conservare correttamente la tua terapia

blog

Calo del desiderio sessuale? Ecco la soluzione

blog

Amore e benessere in menopausa