CBD (Cannabidiolo) ad Uso Veterinario

blog

Il CBD ad uso veterinario è sempre di più sotto i riflettori per le sue enormi potenzialità terapeutiche. Questa molecola naturalmente presente nella pianta di Cannabis, fa parte della famiglia dei cannabinoidi assieme al ”famoso” THC (molecola psicotropa), THCV, CBG, CBN, CBV e tanti altri.

CBD ad uso veterinario: a cosa serve?

Il CBD è un componente non psicoattivo della cannabis, che attraverso processi di estrazione permette di ottenere dei cristalli puri al 995, chiamato CBD puro o di grado farmaceutico.

Si tratta di CBD di altissima qualità che lo rende idoneo ad essere utilizzato per la produzione di farmaci galenici.

La grande importanza che il CBD (Cannabidiolo) sta assumendo da un punto di vista terapeutico è dovuta principalmente a due motivi:

  1. Da un punto di vista farmacologico ha numerose applicazioni cliniche anche per la sua mancanza di effetti psicotropi (a differenza del THC);
  2. Da un punto di vista normativo non segue l’iter burocratico prescrittivo delle infiorescenze di cannabis, e non essendo uno stupefacente è sufficiente redigere una REV.

Come agisce il CBD?

Il CBD esplica la sua azione farmacologica legandosi ai recettori del sistema endocannabinoide (CB1 e CB2) ma anche andando ad interagire con enzimi che indirettamente sono coinvolti nella cascata di traduzione del segnale del sistema endocannabinoide.

Secondo studi accreditati in letteratura scientifica, il CBD agisce come:

  • antiossidante;
  • antinfiammatorio;
  • antiemetico;
  • ansiolitico;
  • anticonvulsivante ed antipsicotico;
  • antidolorifico;
  • antiartrosico.

I preparati a base di CBD

In farmacia per l’allestimento di prodotti personalizzarti viene utilizzato CBD di grado Farmaceutico/Alimentare così da garantire la qualità e la sicurezza del prodotto fornito. I preparati veterinari a base di CBD che si possono allestire sono molti tra cui:

  • Microcapsule a dosaggi personalizzati;
  • Crocchette e Lozenges appetibili;
  • Olio di CBD dosabile con il contagocce (disponibili Olio di Oliva o l’innovativo Olio MCT);
  • Pasta Appetibile aromatizzata a piacimento.

Come posso accedere ad una terapia a base di CBD per il mio animale domestico?

La risposta sta in una semplicissima: basta una ricetta redatta dal vostro medico veterinario di fiducia. La ricetta ha una validità di 6 mesi per un massimo di 10 erogazioni.

La qualità del farmaco prima di tutto

Tutti farmaci sopra riportati sono preparati al momento ed hanno scadenza 6 mesi se conservati in frigorifero. Diversamente già dopo 3 mesi il CBD inizia a degradarsi e la concentrazione all’interno del preparato potrebbe calare.

In evidenza
La tua iscrizione non può essere convalidata.
La tua iscrizione è avvenuta correttamente.

Iscriviti alla newsletter

Ricevi informazioni esclusive sul mondo della salute personalizzata.

Articoli correlati

blog

Cannabinoidi: come conservare correttamente la tua terapia

blog

Calo del desiderio sessuale? Ecco la soluzione

blog

Amore e benessere in menopausa