Perdita di capelli: Causa, Valutazione, Analisi e trattamenti

19-12-2021   | Salute e Benessere

Secondo l’Istituto Helvetico Sanders, in Italia, circa 4 uomini su 10 hanno un problema di caduta di capelli, ma non sono solo gli uomini ad avere problemi di calvizia. L’alopecia femminile è molto più diffusa oggi che in passato e riguarda 4 milioni di donne in Italia, pari a circa il 13% della popolazione femminile.

Ma per quale motivo si perdono i capelli? In questo articolo cercheremo di spiegarti qual è la causa della perdita di capelli, il ciclo dei capelli e la loro relazione con gli ormoni

La costituzione dei capelli

I capelli sono costituiti principalmente da due proteine: la cheratina e la melanina, la prima costituisce la struttura e l’altra il colore al capello.

Per una buona salute del capello e relativi annessi è importante il giusto apporto di diversi micro-nutrienti come:

  • Lisina e cisteina, entrambi aminoacidi contenuti nella cheratina
  • Ferro, che attraverso l’emoglobina del sangue permette l’ossigenazione dei tessuti
  • Zinco, Magnesio e Rame che sono sali minerali ottimi per rinforzare capelli e favorire la sintesi cheratinosa

Il ciclo dei capelli

I capelli hanno un ciclo di nascita, crescita e caduta che dura circa 6 anni, quindi per ogni individuo c’è un totale di circa 20 cicli completi nell’arco della vita.

Il cuoio capelluto ed i relativi annessi cutanei sono influenzati da:

  • Fattori esterni come stress meccanici, chimici ed esposizione al sole.
  • Fattori interni: forti emozioni o lunghi periodi di stress, patologie autoimmuni, terapie farmacologiche sistemiche e squilibri ormonali.

Questi fattori sono tra le cause principali del danno e della caduta dei capelli, una corretta ed attenta anamnesi del paziente è la prima strategia per una corretta valutazione e successivo trattamento sistemico e locale.

Valutazione e analisi

La prima analisi che viene fatta è il tricogramma, che consiste nell’analisi al microscopio del capello; viene analizzata dimensione e consistenza del bulbo, danni e superficie dello stelo.

Di seconda battuta si procede ad analisi del sangue, per analizzare i valori ormonali ed identificare possibili squilibri che si possono verificare in determinate circostanze.

Capelli ed Ormoni

Il maggiore fattore responsabile della crescita, della caduta o semplicemente del diradamento dei capelli è la regolazione ormonale; le sostanze maggiormente interessate sono:

  • l’Ormone somatotropo (GH, growth hormone), che regola la crescita e l’evoluzione del capello
  • Gli Androgeni (testosterone e diidrotestosterone) e Estrogeni, che sono invece responsabili dell’involuzione e del diradamento

Terapie e trattamenti

Caduta stagionale e indebolimento

Quando si riscontra un diradamento, un indebolimento o una maggiore caduta stagionale è possibile intervenire con diversi prodotti e trattamenti mirati al problema sia maschile che femminile.

  • CAPSULE MULTIVITAMINICHE ALLA RIBOFLAVINA
  • CAPSULE MSM con SERENOA REPENS

Diradamento e caduta aggressiva

Quando il diradamento e la caduta sono molto marcati è possibile rivolgersi a medici dermatologi e centri specializzati, che sempre più spesso ricorrono a terapie ormonali, bio-similari e trattamenti topici.

In questo caso le preparazioni utilizzate possono essere sia per uso orale che topico, a seconda dell’indicazione e della prescrizione del medico.

Tra le più comuni terapia troviamo l’utilizzo di Finasteride, Idrocortisone, Latanoprost, Ciproterone, Minoxidil, 17-alpha-estradiolo, Caffeina, Estrone, Teofillina, Acido transretinoico, Resorcina, Progesterone, Proegnenlone, Melatonina, Mentolo, Prostaquinone e SADBE.

Per concludere, il primo approccio è in genere a base di integratori a base di aminoacidi solforati e minerali, componenti fondamentali della cheratina del capello, accompagnati da lozioni da applicare sul cuoio capelluto. Qualora la situazione di caduta e diradamento fosse più aggressiva il supporto di medici e specialisti è il primo passo verso una soluzione più efficace e duratura; molto spesso vengono prescritte cure ormonali o formulazioni galeniche che hanno il vantaggio di essere allestite apposta per il paziente in base alle sue esigenze, senza andare a ungere, irritare o ‘stressare’ il cuoio capelluto.

In evidenza

Tacrolimus: che cos’è, a che cosa serve, come assumerlo

Tacrolimus: che cos’è, a che cosa serve, come assumerlo

In questo articolo spiegheremo tutto ciò che c'è da sapere...
Ormoni Bio-identici e fitoterapici – che differenza c’è?

Ormoni Bio-identici e fitoterapici – che differenza c’è?

Gli ormoni bioidentici sono molecolarmente in tutto e per tutto...

Newsletter

Rimani aggiornato,
iscriviti alla nostra newsletter.